Attenzione potassio nel diabete

Compartecipazione...Tweet about this on TwitterEmail this to someoneBuffer this pageDigg thisShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Pin on Pinterest

14749355-pl-tano-aislado-en-blanco-con-trazado-de-recorteIperkaliemia è quando si hanno livelli insolitamente elevati di potassio nel sangue. Questo può causare problemi per una serie di motivi, ed è particolarmente importante per le persone con tipo 1 e tipo 2 capire che.

Normalmente, i livelli di potassio sono compresi tra 3,5 e 5,0 milliequivalenti per litro
(MEq / l) …
iperkaliemia mite è quando i livelli sono compresi tra 5,1 e 6,0 mEq / L,
Livelli moderati sono compresi tra 6,1 e 7,0 mEq / L, e
i livelli più gravi sono al di sopra 7,00 mEq / L
Il tasso di mortalità per le persone con grave iperkaliemia è di circa il 67%, se non trattata, quindi è fondamentale che il loro livello non entrare in un alto rango prima di cercare un medico.
Potassio è un minerale denominato come elettrolita. Elettroliti sono particelle che sono elettricamente addebitate chiamate ioni. Cellule del corpo utilizzano ioni di mantenere una corrente elettrica nel corpo in modo che gli impulsi elettrici possono portare alle cellule e nervi. Altri elettroliti sono …

magnesio
cloruro,
calcio e
sodio.
I reni sono responsabili della gestione della quantità di elettroliti nel corpo.
Il potassio aiuta il controllo della frequenza cardiaca, la contrazione muscolare e conduzione nervosa.
Inoltre equilibra il fluido nelle cellule e il corpo. Se siete diabetici di tipo 2 e ha problemi ai reni, si dovrebbe essere molto cauti e cercare immediatamente il trattamento se rileva un problema.
Se si dispone di una massiccia distruzione dei tessuti, che induce le cellule danneggiate a rilasciare potassio. Situazioni in cui ciò può verificarsi includono: ustioni, traumi, interventi chirurgici, chetoacidosi diabetica, la distruzione dei globuli rossi o di cellule tumorali o rabdomiolisi.

diabeteItaSe avete danneggiato i reni, questo può essere causato da zucchero scarsamente controllata nel sangue, ed è spesso considerato un importante complicazione. Più spesso che no, chetoacidosi diabetica può essere trovato nelle persone con diabete di tipo 1.
Potassio Troppo o troppo poco non è l’ideale per i diabetici, quindi è necessario essere sempre vigili sul tuo livello di potassio. Regolari esami del sangue possono essere effettuati per confermare i livelli e vi dia la pace della mente.
Se si dispone di iperkaliemia grave, infezioni del contratto, sentendo la paralisi, debolezza e un battito cardiaco irregolare che può portare a un attacco di cuore.
Gli alimenti ricchi di potassio sono:
pomodori,
melone,
banane,
legumi, e
patate.

Non c’è bisogno di smettere di mangiare questi alimenti, ma si ha bisogno di controllare la frequenza con cui si nutrono e si attaccano ad un pasto occasionale che contiene questi alimenti invece di mangiare spesso.
E ‘meglio non prendere integratori di potassio fino a quando il medico ti dice. Consultare un dietista se hai bisogno di aiuto per la progettazione di pasti sani.
Il trattamento di iperkaliemia può includere:
dialisi se la funzione renale è compromessa, di solito in situazioni di pericolo di vita, anche se le iniezioni di iniezioni di calcio e di insulina può anche contribuire Diuretici può rendere urinare più frequentemente, eliminando così alcuni dei supplementi di potassio il suo corpo.

order button

Il risultato finale è la migliore di fare regolari esami del sangue per controllare i livelli di vitamine e minerali, il medico può consigliare come correggere eventuali problemi.

Il diabete di tipo 2 non è più una condizione che deve vivere solo. Si può prendere il controllo della malattia … riguadagnare la loro salute e di evitare molte delle complicazioni che accompagnano la malattia.

Il diabete è un modo di vita e può far fronte, naturalmente, mi auguro che questa informazione è servito se così dare una che mi piace e condividere.

Se siete interessati ad acquisire trattamenti di invertire il diabete non fare a meno di leggere il libro critica qui.

Compartecipazione...Tweet about this on TwitterEmail this to someoneBuffer this pageDigg thisShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Pin on Pinterest

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>