Benefici di fertilizzanti organici

Compartecipazione...Tweet about this on TwitterEmail this to someoneBuffer this pageDigg thisShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Pin on Pinterest
Fertilizzanti organici
Fertilizzanti organici

Diversi tipi di fertilizzanti, come i fertilizzanti chimici, concimi organici e fertilizzanti naturali sono disponibili sul mercato. Il tipo di fertilizzante si usa ha un grande impatto sulla qualità del prodotto. Gli agricoltori di tutto il mondo utilizzano fertilizzanti chimici, ma molti stanno ora spostando a fertilizzanti organici a causa dei benefici apparenti di questi ultimi.

Concimi organici sono composti a base di carbonio che aumentano la produttività e la crescita qualità delle piante. Hanno diversi vantaggi rispetto ai fertilizzanti chimici, che includono i seguenti:

Non tossico alimentari: l’uso di questi fertilizzanti organici assicura che i prodotti alimentari prodotti sono privi di sostanze chimiche nocive. Di conseguenza, i consumatori finali che mangiano questi prodotti biologici sono meno inclini a malattie come il cancro, ictus, e disturbi della pelle, rispetto a coloro che consumano cibi prodotti con fertilizzanti chimici.

order button

On-farm di produzione: La maggior parte dei fertilizzanti organici può essere preparato in locale o in azienda stessa. Quindi, il costo di questi fertilizzanti è molto inferiore rispetto al costo dei fertilizzanti chimici.
Basso investimento di capitale: Oltre alle possibilità di produzione in azienda di fertilizzanti organici, fertilizzanti organici aiutano a mantenere la struttura del suolo e aumentando la sua capacità di nutrienti in possesso. Pertanto, un contadino che ha praticato l’agricoltura biologica per molti anni richiederà molto meno fertilizzanti, perché il suo terreno è già ricca di nutrienti essenziali.

Fertilità del suolo: fertilizzanti organici in modo che le aziende rimangano fertile per centinaia di anni. Terreno sito nel sito di antiche civiltà, come l’India e la Cina, sono ancora fertile, anche se l’agricoltura è stata praticata lì per migliaia di anni. La fertilità è mantenuta perché concimi organici vengono sempre utilizzati in passato. Tuttavia, con l’aumento dell’uso di fertilizzanti chimici di oggi, la terra sta diventando rapidamente infertile, costringendo molti agricoltori ad aumentare ulteriormente l’uso di fertilizzanti chimici o anche lasciare il settore agricolo del tutto.

Ambiente Sicuro: I fertilizzanti organici sono facilmente biodegradabili e non causano inquinamento ambientale. D’altra parte, concimi chimici contaminano sia la terra e l’acqua, che è una delle principali cause di malattie per gli esseri umani ed è la forza dietro l’estinzione di un numero di piante, animali, e specie di insetti.

Occupazione: Sappiamo tutti che i fertilizzanti chimici sono realizzati in grandi impianti che sono automatizzati e hanno una capacità annua di milioni di tonnellate. Concimi organici, invece, vengono preparati localmente e su scala molto più piccola. Di conseguenza, la produzione di fertilizzanti organici porta al lavoro, soprattutto nelle zone rurali, dove le opportunità di lavoro a volte può essere desolante.

100percentorganicWhy Avete bisogno di fertilizzanti?

Perché avete bisogno di fertilizzanti per il giardinaggio o agricoltura? Non le piante non crescono in natura senza fertilizzanti? La risposta a questa domanda sta nel fatto che si desidera solo determinate specie di piante a crescere in una fattoria o un giardino.

Suolo, nelle fattorie e selvaggio, ha sostanze nutritive in esso. Tuttavia, la proporzione di minerali è diversa in luoghi diversi. All’interno di un campo, il contenuto di nutrienti non è altrettanto uniforme. In natura, le piante più adatte al terreno e le altre condizioni di crescere e non hanno alcun controllo sulla loro crescita. Tuttavia, dal momento che si vuole far crescere solo la vostra varietà favorita di piante nel vostro giardino o farm, è necessario aggiungere le sostanze nutrienti in base alle esigenze di questa varietà e disponibilità nel vostro terreno.

Inoltre, in un pezzo parzialmente coperta di terra, come una fattoria, i nutrienti del suolo vengono assorbiti dalle piante, ma non viene rifornito quando le piante o le foglie morte, perché li si rimuove come cibo, erbe, ecc .. Quindi si richiede fertilizzanti per arricchire il terreno di nutrienti carenti e creare condizioni artificiali per una maggiore produttività degli impianti.

Quali sono questi nutrienti necessari dalle piante? I nutrienti vegetali più comunemente richiesti sono l’azoto (N), fosforo (P) e potassio (K). Quasi tutti i fertilizzanti sono classificate in base al loro valore di Azoto-Fosforo-Potassio o NPK. È necessaria azoto per la crescita di parti vegetative come i gambi e foglie, mentre le piante avranno radici sane se ottengono una quantità sufficiente di fosforo. Il fosforo è richiesta anche per i buoni fiori e frutti. Potassio rende la pianta sana facilitando la circolazione delle sostanze nutritive all’interno dell’impianto.

Oltre a NPK, piante richiedono anche altri nutrienti, come calcio e magnesio. Dal momento che questi sono tenuti in piccole quantità, non è necessario aggiungere separatamente se non in casi eccezionali, se il terreno è totalmente privo di questi minerali o la coltura che si desidera farle crescere è necessario in grandi quantità.

Come applicare Fertilizzanti?

Gli agricoltori hanno la concezione che l’aggiunta di grandi quantità di fertilizzanti nei loro aziende sarà solo vantaggioso per i loro impianti. Tuttavia, secondo la Royal Horticultural Society, dal momento che i fertilizzanti sono sostanze che sono ricchi di sostanze nutritive, che sono destinate ad essere aggiunto in piccole quantità. La società suggerisce i seguenti punti per l’applicazione di fertilizzanti:

Analisi del suolo: un’analisi approfondita del terreno dovrebbe essere condotta prima di piantare i raccolti. Si dovrebbe prima trovare il contenuto di nutrienti esistente del vostro terreno, scoprire il requisito di nutrienti delle piante che si desidera crescere e aggiungere fertilizzanti a base di carenza di nutrienti tra i due. Un test di analisi del terreno tipico determinerà la tessitura del suolo, contenuto di materia organica, e pH. Essa vi darà anche il contenuto di diversi minerali come fosforo, magnesio e potassio. Alcuni laboratori di prova del suolo determinano anche l’attività micro-organica nel terreno.

Tempo di applicazione: Il tempo in cui si applicano i fertilizzanti è fondamentale. In climi freddi, fertilizzanti non devono essere applicate durante l’inverno e in autunno, in quanto favorirà giovane crescita durante l’inverno. Dal momento che il tempo è dura in questo periodo, le piante non saranno in grado di sopravvivere a lungo. Pertanto, fertilizzanti dovrebbero essere applicati solo durante la molla. Infatti, il tempo per l’aggiunta dei fertilizzanti e preparazione della coltura deve essere abbastanza vicino.

Quantità di Fertilizzanti: Society suggerisce che se l’agricoltore è in dubbio circa la quantità di concime da aggiungere, si dovrebbe aggiungere meno fertilizzante per essere al sicuro.

Fertilizzanti organici: Si suggerisce inoltre che gli agricoltori preferiscono fertilizzanti organici ai fertilizzanti chimici.

Consapevolezza globale per i rischi di lungo termine l’uso di fertilizzanti chimici è in crescita. A causa di questo, sempre più agricoltori di tutto il mondo si stanno spostando a fertilizzanti organici. Il mercato agricolo ha anche riconosciuto questo trend, e ha recentemente assunto una campagna in piena regola per promuovere fertilizzanti organici e naturali. Tra i vantaggi di utilizzare concimi organici sono non tossico, costi inferiori, migliore fertilità del suolo, e, naturalmente, un ambiente più sicuro.

Che cosa è Compost?

Una delle migliori caratteristiche di giardinaggio biologico è la capacità di produrre localmente i fertilizzanti, pesticidi e altri ingredienti biologici. E il più facile tra loro è compost. Potete preparare compost quasi ovunque, anche nel vostro orto!

Scienziati agricoli di tutto il mondo concordano sul fatto che il compost è un’ottima fonte di materia organica delle piante da giardino. Compost fornisce l’aria, l’acqua, materia organica e microrganismi alle vostre piante, aumentando così la loro crescita. Mantiene anche un ambiente sano per il suolo e quindi mantiene insetti, malattie delle piante, erbacce e via.

Quali sono i vantaggi di compost?

Allora, cosa c’è di così speciale compost? Perché non usare la materia organica direttamente? Il più grande vantaggio di utilizzare compost è che la materia organica in compost è parzialmente decaduto, quindi il suo volume è molto più basso. Inoltre, l’attività microorganismo è iniziata nel compost già, così la concentrazione di questi microrganismi è molto alta. Questo rende il compost una fonte concentrata e facile da assorbire di materia organica per la crescita delle piante.

Dove si possono acquistare compost? È possibile acquistare compost dal mercato, così come i negozi on-line. Compost in vendita è una directory di alcune aziende che vendono compost nel Regno Unito, Stati Uniti e India.

Si può anche preparare compost nel proprio giardino. Compostaggio su piccola scala può essere fatto mediante i tre seguenti tecniche:

organicfertilizerinfo

Veloce Compostaggio: compostaggio veloce è una tecnica di compostaggio utilizzata da molti agricoltori biodinamici. Un pozzo di altezza 1m, larghezza 1m e 1m è preparato. La lunghezza del pozzo può essere aumentata in base allo spazio disponibile nel vostro giardino e il vostro requisito compost. La fossa è riempita con un sottile strato di foglie, letame e cannucce. Si aggiunge acqua dopo l’aggiunta ogni strato. È inoltre possibile aggiungere alcuni terreno tra questi strati. Il palo dovrebbe essere girato regolarmente per tenerlo aerato. Compost sarà pronto entro sei-otto settimane.

Lento Compostaggio: Lento compostaggio, come suggerisce il nome, è un processo molto lento e ci vuole un certo numero di mesi per la formazione compost attraverso questo metodo. La materia organica che è ricco di carbonio (materia organica marrone come segatura) è l’ingrediente principale. Riempire la metà della fossa di compostaggio con la materia organica ricca di carbonio, e ogni giorno, aggiungere rifiuti di cucina o vegetali bucce a questa miscela. È inoltre possibile aggiungere il suolo con i rifiuti di cucina di tanto in tanto. I contenuti del pit gradualmente decompongono e si può iniziare la raccolta del compost dal fondo della fossa.

Worm compostaggio: Worm compostaggio, noto anche come vermicoltura, può essere effettuata in un contenitore o in un trench. Riempire il bidone o trincea con il suolo e la materia organica (scarti di cucina o bucce di verdura). Poi, rilasciare vermi rossi nel cestino. Assicurarsi che il bidone è sempre umido, ma non aggiungere troppa acqua. L’aggiunta di acqua in grande quantità riempirà i pori costruite dai vermi con acqua e disturbare la loro colonia. Si può anche fare un buco nel bidone per l’eliminazione l’acqua in eccesso. Alcuni ricercatori suggeriscono anche utilizzando vermi di terra, invece di vermi rossi, in quanto vermi di terra sono più efficaci nel convertire materiale organico in concime. Il compost sarà pronto in poche settimane. Mentre la raccolta del compost, fare attenzione a non ferire i vermi.

Qualità di fertilizzanti organici

Quando si prepara compost o concime organico, è possibile aggiungere una varietà di materia organica per fare il compost. Il valore di qualità o di nutrienti del compost dipende da ciò che la materia organica si aggiunge ad esso. Inoltre, se si acquista fertilizzanti organici, si dovrebbe cercare di conoscere il contenuto di nutrienti dei fertilizzanti organici prima di acquistarli. Proprio come concimi chimici, fertilizzanti organici hanno un NPK (potassio azoto e fosforo) valore.

Il valore NPK per fertilizzanti organici dipende dalla sostanza organica utilizzata per la loro preparazione. La materia organica, come sangue secco e farina di pesce sono ricchi di azoto. Farina di pesce è anche ricco di fosforo. Kelp, d’altra parte, è ricco di potassio. La capacità di diversi tipi di materia organica a rilasciare sostanze nutritive non è la stessa. Pertanto, la disponibilità di nutrienti è anche un criterio importante nella scelta del tipo di concime organico.

Compartecipazione...Tweet about this on TwitterEmail this to someoneBuffer this pageDigg thisShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Pin on Pinterest

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>