Mangiare noci riduce il rischio di diabete di tipo 2

Compartecipazione...Tweet about this on TwitterEmail this to someoneBuffer this pageDigg thisShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Pin on Pinterest

nuecesMangiare noci solo due o tre volte alla settimana possono ridurre il rischio di diabete di tipo 2 da quasi un quarto, secondo una nuova ricerca.

Uno studio di quasi 140.000 donne in diversi paesi. Essi hanno dimostrato che dosi regolari di una piccola porzione di noci può avere un effetto protettivo potente contro una malattia che rischia di diventare una epidemia globale.

Le donne che mangiano un pacchetto di 28 g di noci almeno due
volte a settimana sono stati 24 per cento in meno di probabilità di sviluppare diabete di tipo 2 rispetto a coloro che raramente o mai mangiano tipo.

Gli ultimi risultati, pubblicati sul Journal of Nutrition, non sono i primi a evidenziare gli effetti antidiabetici di noci, con ricerche precedenti mostrando benefici simili.

Tuttavia, questo si crede di essere uno dei più grandi per trovare mangiarli regolarmente può aiutare a prevenire studi sulle malattie.

Anche se l’ultima ricerca è stata condotta in malattia, molto probabilmente, gli stessi benefici si applicano agli uomini.

Secondo carità Diabetes UK, al ritmo attuale di crescita, il numero di persone affette da diabete di tipo 2 nel Regno Unito aumenterà da circa 2,5 milioni di oggi a quattro milioni nel 2025 e cinque milioni nel 2030 .

Se non trattata, può aumentare il rischio di attacchi di cuore, cecità e amputazioni.

Sovrappeso, inattività fisica e cattiva alimentazione hanno sono i principali fattori di rischio per la malattia.

Gli scienziati della Harvard School of Public Health di Boston ha monitorato 137 893 malati 35-77 per un periodo di dieci anni per vedere quanti di tipo sviluppato diabete 2.

Le sue abitudini alimentari sono state monitorate da vicino, compresi i dettagli sulla frequenza con la quale ha mangiato le noci, in particolare noci.

diabeteItaDopo aver lasciato il grasso corporeo e peso, i ricercatori hanno scoperto che mangiare noci 1-3 volte al mese frenato il rischio del quattro per cento, una volta alla settimana del 13 per cento e almeno due volte a settimana del 24 per cento.

In un rapporto sui risultati dei ricercatori dissero: “Questi risultati suggeriscono che un maggior consumo di noci è associato a un rischio significativamente più basso di sviluppare il diabete di tipo 2 nelle donne.”
Le noci sono ricchi di acidi grassi sani che ha dimostrato di ridurre l’infiammazione nel corpo e di protezione contro le malattie cardiache, cancro e artrite.

Infine, gli esperti della University of California di Los Angeles anno hanno anche scoperto che i giovani tra i 20 ei 30 anni che mangiavano le noci al giorno hanno aumentato la loro numero di spermatozoi e una maggiore fertilità.

L’indagine arriva sulla scia di uno studio da Louisiana State University, che ha dimostrato che i dadi alimentari possono ridurre il rischio di obesità nelle persone.

Lo studio ha trovato che coloro che hanno consumato le varietà, come mandorle, anacardi e pistacchi hanno mostrato minore peso corporeo, indice di massa corporea (BMI) e la circonferenza della vita, rispetto ai non utilizzatori.

Avevano anche un minor rischio di sviluppare malattie cardiache, diabete di tipo 2 e la sindrome metabolica.

Le noci sono molto importanti nel nostro cibo quotidiano cerco di aggiungere ogni giorno nella vostra dieta vi assicuro di grande aiuto se questa informazione è stato utile non dimenticare che mi piace e dargli una quota

order button

Conoscere la mia storia, ha provato di tutto per migliorare la mia vita e il diabetico disperato tentativo ha acquisito più di 53 trattamenti, tutti questi sono uno mi ha dato più Ordina i risultati clicca qui e leggi attentamente.

Compartecipazione...Tweet about this on TwitterEmail this to someoneBuffer this pageDigg thisShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Pin on Pinterest

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>